Stagione
 / CONCERTI 2017
Evento
25 October 2017
Darrell Ang
Gabriel Fauré
Pelleas et Mélisande, suite, op.80
Maurice Ravel
Le Tombeau de Couperin
Pëtr Il'ič Čajkovskij
Selezione dal balletto op.20 (Il lago dei cigni)
 

DALLE ATMOSFERE RAREFATTE DI FAURÉ ALLE IMMORTALI MELODIE DEL LAGO DEI CIGNI DI ČAJKOVSKIJ, PASSANDO PER IL SETTECENTO TRASFIGURATO DA RAVEL, PER UNO DEGLI ULTIMI CONCERTI DELLA STAGIONE SINFONICA

Sul podio il talentuoso Darrell Ang

Un programma che unisce fra loro brani originariamente composti non specificatamente per il repertorio sinfonico, ma rispettivamente per il teatro di prosa, il repertorio pianistico e il balletto classico accademico, anima il prossimo concerto sinfonico del Teatro Comunale previsto mercoledì 25 ottobre alle 20.30 nella Sala del Bibiena. Sul podio dell’Orchestra del Comunale sale Darrell Ang, direttore d'orchestra originario di Singapore, molto legato alla tradizione francese e russa: già Direttore musicale dell’Orchestre Symphonique de Bretagne, si è formato a San Pietroburgo seguendo la tradizione accademica di Ilya Musin e considera suoi mentori Lorin Maazel e Esa-Pekka Salonen.

Nella prima parte le pagine di due compositori francesi: Pelléas et Mélisande, Suite op. 80 di Gabriel Fauré, e Le tombeau de Couperin di Maurice Ravel. Fauré scrisse le musiche per una messa in scena londinese del 1898 del testo di Maurice Maeterlink; dato il successo che ebbe la partitura, si dedicò quindi alla stesura della Suite che completò nel 1909. Stessa sorte per la composizione di Ravel, nata anch’essa da una precedente opera per pianoforte e poi orchestrata nel 1919; l’intenzione artistica dalla quale entrambe le versioni derivano è un omaggio a François Couperin, massimo esponente della musica francese del XVIII secolo.

Note e amate dal grande pubblico, le musiche per il balletto Il lago dei cigni di Pëtr Il'ič Čajkovskij sono invece protagoniste della seconda parte dell’appuntamento al Comunale. Naturale conseguenza dal successo con il quale la composizione fu accolta dal 1895, ovvero con la versione coreografica di Marius Petipa e Lev Ivanov, sono le numerose suite delle parti più salienti del celebre balletto, che continuano ancora oggi ad animare i programmi delle stagioni concertistiche riproponendo le struggenti melodie dell’amore di Odette e il principe Sigfrido, le danze di carattere, le scene d’insieme intrise di virtuosismo tecnico per gli strumenti solistici e di tutte le caratteristiche melodiche e timbriche inconfondibili del compositore russo.

Il concerto sarà registrato e trasmesso in differita da Radio3.

25 October 2017 - 20:30
Fauré, Ravel, Čaikovskij
Teatro Comunale

Typo3 Appliance - Powered by TurnKey Linux